Indifferentemente

Non potrei mai usare una menzogna,
convincerti a seguirmi sulla mia via
e usare parola senza minima vergogna
per spingerti solo a essere un po’ mia.

Mia, come se tu fossi un logoro divano
o solo un vestito di seconda mano,
un soprammobile o un pendolo
un quadro storto oppure un ciondolo.

Ti parlerò spiegando la mia verità,
aprendomi insicuro al tuo sdegno
pronto a subire la tua dura ilarità,
non che io meriti di non pagare pegno.

Un pegno che di certo mi aspetta
non perchè non sia una persona retta,
ma solo perchè uso distrattamente
il tempo e il cuore. Indifferentemente.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Leave a Reply

Your email address will not be published.