Più o meno

Aspettando il treno
in un giorno uguale ad altri
convinto di guardare avanti,
senza voltarmi indietro,
più o meno.

Cercando un eremo
in un posto un po’ lontano
dove risuonano vecchi brani,
senza voltarmi indietro,
più o meno.

Annusando il fieno
in un casale abbandonato,
dove il tempo si è fermato,
senza voltarmi indietro,
più o meno.

Scavando nella rena
una buca dove essere sicuro
in una realtà buia e nera,
senza voltarmi indietro,
più o meno.

Cavalcando la piena
su una tavola da surf variopinta
per averla ancora una volta vinta,
senza voltarmi indietro,
più o meno.

Rispondendo da iena
per sputare fuori la feroce ira
per cui poi vedo il mondo nero,
senza voltarmi indietro,
più o meno.

Vivendo con lena
in compagnia di un’incerta paura
che darà spazio a cose più sicure,
senza voltarmi indietro,
più o meno.

Morendo la mia pena
senza voltarmi indietro,
più o meno.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Leave a Reply

Your email address will not be published.